ARTI, FITNESS E DIVERTIMENTO.

Le new entries del 2015

Cari tutti, come va il weekend lungo? Cosa ve lo chiedo a fare poi che non potete rispondermi… 🙂

Oggi disturbo i vostri festeggiamenti per scrivervi riguardo alla kizumba, il nuovo corso che, insieme al burlesque e ai balli irlandesi, rappresenta l’ultima frontiera delle discipline b-move 2015! Maschietti state all’erta, con la kizumba le vostre adorate mogliettine vi trascineranno qui per i capelli (mariti pelati…a voi per i piedi)!!! Vi lasciamo riposare ancora un pochino, ma dopo la befana si ricomincia! Via i panettoni e avanti, come prima, più di prima!Latin-Dance-Kizomba-Silhouette

Iniziamo dunque dalla kizumba e da alcuni cenni storici…allora, cos’è la kizumba? Sicuramente, uno dei balli più chiacchierati del momento. Ma, contrariamente a quanto si possa pensare, è un ballo tutt’altro che recente, perché esiste dagli anni ’80 e nasce in Africa (dai, confessate, non ero l’unica a pensare che fosse latino americano…o si?). Il suo nome deriva dalla parola kibundo (= fare festa) ed è legata a temi come la resistenza e la vittoria sulla schiavitù, la socializzazione e la condivisione: si sviluppa quindi da una serie di danze tradizionali come il semba (il predecessore della samba) e lo zouk. Diventa oggi, dopo anni di evoluzione e contaminazione, un insieme di musiche e ritmi alternativi quali lo zouk, il ghetto zouk, lo zouk love, la taraxinia e inserisce nel suo repertorio tecnico passi di hip hop e tango argentino.

La meraviglia di questo danza risiede nella connessione tra i due ballerini e nel gioco con la musica…che non vedete l’ora di provare, giusto? Vi allegherò presto un video per mostrarvi cosa sia questa famosa kizumba, nel frattempo guardate l’immagine a lato e fingete di stare abbracciati alla vostra dolce metà, in procinto di buttarvi in pista sulle note della kizumba…………..